Regolamenti

Art. 1
I valori principali del Circolo sono quelli legati allo sport e, quindi, alla lealtà, al reciproco rispetto, alla educazione ed alla amicizia.
Pertanto, è assoluto ed inderogabile l’obbligo di assumere un comportamento corretto ed amichevole tra i soci , anche nelle occasioni di dissenso che deve rimanere il più possibile fuori dagli ambiti del Circolo ed in ogni caso deve essere dichiarato lealmente al diretto destinatario della critica o del rilievo e manifestato sempre in forma assolutamente educata, composta e non astiosa.
Queste regole valgono anche per i rapporti dei soci con i dipendenti ed i collaboratori del Sodalizio ed anche con altre persone non socie occasionalmente presenti nei locali del Circolo.
La violazione di tali principi fondamentali viene considerata della massima gravità ed è soggetta alle disposizioni degli articoli 38, 39, 40, 41 e 42 dello Statuto della nostra Associazione.

Art. 2
Per mantenere il decoro, lo stile ed il prestigio di cui il Circolo è accreditato è necessario da parte di tutti i soci e del personale dipendente, nonché dei collaboratori, mantenere sempre un atteggiamento educato e gentile, un abbigliamento consono ad un ambiente signorile, controllare il tono della voce ed il linguaggio che dovrà essere sempre contenuto nei limiti della decenza e del rispetto degli altri
E’ assolutamente vietato urlare nei locali sociali e durante la pratica delle attività sportive. Non è consentito entrare in costume da bagno o a torso nudo nei campi di tennis, nelle terrazze, nei locali sociali e nelle aree ad essi attigue.
E’ altresì necessario evitare di introdurre nel Circolo animali che possano in qualsiasi modo infastidire i soci.

Art. 3
E’ preciso dovere dei soci attenersi alle disposizioni emanate dal Consiglio Direttivo e comunicate con l’esposizione all’albo sociale.
Eventuali dissensi o richieste di chiarimenti dovranno essere manifestati al Presidente o al Segretario o al Responsabile dei rapporti tra Soci e Dirigenza.

Art. 4
La palazzina sociale, il ristorante, gli impianti sportivi e l’arenile in concessione sono esclusivamente riservati ai soci del Circolo, salvo quanto previsto per l’accesso di ospiti dall’ art. 6 e seguenti.

Art.5
I componenti del nucleo familiare del socio, elencati nello stato di famiglia dello stesso, se non iscritti al Circolo come soci familiari, possono frequentare i locali del Circolo ma non possono utilizzare i campi di tennis, la palestra, le strutture velistiche, le strutture del bridge, la piscina. Per le suddette strutture essi sono considerati come ospiti e, come tali, sono soggetti alle regole previste dall’art. 6.

Art.6
Il non socio può essere invitato a frequentare la sede sociale, comprese le strutture sportive del tennis, della vela, del bridge, del gioco delle carte e la spiaggia, per non più di una volta al mese, previa autorizzazione scritta da parte del Presidente ed, in sua assenza, del Vice Presidente o del Segretario.
In particolare:
Il non socio può essere invitato da un socio del Circolo ad una o due ore di tennis per non più di una volta al mese.
Il non socio può essere invitato da un socio del Circolo per il gioco del bridge per non più di una volta al mese.
Ai tornei federali organizzati dalla Sezione Bridge, affiliata alla FIBG, possono partecipare anche gli iscritti alla stessa sezione, anche se non soci del Sodalizio.
Gli invitati dovranno essere iscritti nell’apposito registro generale degli ospiti, tenuto in segreteria ed essere presentati al Direttore del Circolo ed, ove possibile, al Presidente o a un componente del Consiglio Direttivo.
Un elenco aggiornato degli ospiti, relativo alla settimana in corso, deve essere costantemente tenuto in portineria e dal Direttore del Circolo per i dovuti controlli.
Per motivi particolari ed estremamente limitati, il Presidente e, in sua assenza, il Vice Presidente e/o il Segretario, su richiesta del socio, può autorizzare con permesso scritto e non reiterabile la frequenza nelle strutture sociali di eventuali ospiti per un periodo non superiore a 15 giorni. In ogni caso non può essere rilasciato un numero complessivo, maggiore di tre permessi al mese. Tali permessi non sono reiterabili.
I “tornei sociali” delle varie attività sportive sono riservati esclusivamente ai soci.
Non possono essere ammessi nella sede sociale, come ospiti, persone che siano state espulse dal Circolo o presentati come soci e non ammessi.

 
Art.7
Possono essere organizzati tornei sociali di “ burraco” in un numero non superiore di uno a settimana, esclusivamente riservati ai soci. Tali tornei devono avere inizio alle ore 16,30, possono essere tenuti solo nei giorni di domenica, lunedì, martedì e mercoledì e devono svolgersi nei locali del ristorante, compatibilmente con la disponibilità della sala.

Art.8
Non è concesso l’accesso ai servizi del Bar ai non soci.
Tale frequentazione può essere consentita solo previa autorizzazione scritta del Presidente secondo le modalità previste dall’art. 6 del presente regolamento.
L’accesso può, altresì, essere episodicamente permesso ad ospiti di soci e in generale a persone non socie, solo se presenti in occasione di manifestazioni sportive e sociali.

Art. 9
L’accesso dei non soci al Ristorante del Circolo è consentito solo in base a quanto previsto dall’apposito “ Regolamento del Ristorante”, cui si rimanda.

Art. 10
La sala ristorante e, nel periodo estivo, la terrazza a mare e l’arenile, possono essere concessi in uso esclusivo ai soci che ne faranno richiesta solo in occasioni di particolari ricorrenze (compleanni, battesimi, lauree, ecc.) compatibilmente con le esigenze del Circolo.
Tali ricorrenze devono riguardare solo il socio ordinario ed i componenti il suo nucleo familiare, quale dichiarato in segreteria, sicchè l’uso del ristorante, della terrazza e dell’arenile non può essere richiesto per ricorrenze che riguardano parenti non conviventi.
Le sale del Ristorante possono sporadicamente essere concesse dal Presidente con autorizzazione scritta ad Associazioni o Enti per particolari manifestazioni che non abbiamo comunque scopo politico.
Le quote dovute al Circolo per tale uso vengono determinate annualmente dal Consiglio Direttivo.

Art. 11
I genitori o accompagnatori dei piccoli allievi non soci, iscritti alla scuola tennis o ai corsi di vela, possono sostare nei locali del Circolo solo nel periodo relativo alle ore didattiche svolte.

Art. 12
E’ prevista la figura del Direttore del Circolo che, in base alle disposizioni del Presidente e del Consiglio Direttivo, controlla le attività giornaliere all’interno dei locali del Sodalizio ed in particolare la ottimale manutenzione delle strutture ed il regolare svolgimento di tutte le eventuali attività che riguardano lavori di manutenzione straordinaria e di ristrutturazione dei locali del Circolo; vigila sull’osservanza del regolamento interno e sul rispetto delle norme in esso contenute da parte dei soci, dei
dipendenti e dei collaboratori del Circolo; coadiuvato dal personale dipendente, si adopera diuturnamente al fine di evitare la presenza di estranei “ non autorizzati” nei luoghi del Circolo, compresi anche il Bar ed il Ristorante;
controlla il regolare andamento delle attività della Portineria e Reception ed in particolare delle prenotazioni dei campi di tennis e del puntuale pagamento delle relative quote di affitto.
Riferisce settimanalmente, ed ogni qualvolta lo ritenga urgente, al Presidente ed al Segretario sulla sua attività con relazione scritta.

Si ricorda quanto previsto dall’art. 39 dello Statuto sociale, secondo cui:
“Il socio, il quale venga meno ai doveri di lealtà e di correttezza, sia causa di discordie fra i soci, compia atti contrari agli interessi del Circolo o alle prerogative e funzioni degli organi sociali, è passibile dei seguenti provvedimenti disciplinari:
  1. ammonizione;
  2. censura;
  3. sospensione fino al massimo di 1 anno;
  4. espulsione
Il socio espulso non potrà più essere riammesso”.
Il procedimento disciplinare è regolato dall’art. 40 dello stesso Statuto.
Il presente Regolamento è integrato dalle norme relative alle singole attività.
© Copyright 2017  Circolo del Tennis e della Vela - Messina |  Piva IT00727530834 CF. 80006660833
Dev&Design Fabio Lombardo